questionario
 
 
 
Home » Visita il Parco » News e Newsletter

Roberto Alinghieri: Odisseo e il fedele cane Argo (Canti XVII)

Martedì 18 Luglio, ore 21, continua il viaggio Odissea un racconto mediterraneo nell'ambito del 5 Terre Art Festival.

(Monterosso al Mare, 17 Luglio 2017) - Luogo
Molo di Monterosso - Salita dei Cappuccini, 2
19016 Monterosso al Mare SP, Italia
Telefono
018 7760219

Martedì 18 luglio
MONTEROSSO – Sul molo, al tramonto
"5 Terre Art Festival albe e tramonti"
ROBERTO ALINGHIERI

Progetto e regia di Sergio Maifredi

Chi non ricorda almeno il nome di Argo, il vecchio cane di Odisseo, l'emblema, l'immagine archetipica della proverbiale fedeltà del miglior amico dell'uomo? Di lui Omero canta nel XVII canto dell'Odissea, una manciata di versi di commovente intensità capaci di restituirci il senso dell attesa tenace e testarda, la gioia del riconoscimento, la capacità - del cane più che dell'uomo- di tenere sempre viva la speranza.
Odisseo è approdato nell'agognata Itaca, ma il suo peregrinare è tutt'altro che giunto al termine; la sua reggia è assediata dai proci e l'eroe, rimasto lontano per venti lunghi anni, non può ancora rinunciare, per opportunità, al presentarsi come straniero ed estraneo in casa propria. Si aggira per questo sotto mentite spoglie, quelle di un mendicante, vestito di stracci. Ma se il camuffamento ha pieno successo con gli uomini, non si può dire lo stesso per Argo; l'amatissimo cane infatti lo riconosce immediatamente e con sforzo immane ritrova la perduta vitalità, quel che basta per dimostrare all'adorato padrone che lo ha riconosciuto e dedicargli quell'ultimo gesto di affetto per poi morire.
Roberto Alinghieri, raffinato interprete di teatro contemporaneo, restituisce un Odisseo moderno, uno spettacolo di rara intensità, una Odissea nostra contemporanea, delicata e poetica.

foto della notizia
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code