Nel Parco in sicurezza
Indossa sempre la mascherina, rispetta il distanziamento e adotta le misure di autoprotezione per il contenimento dell'epidemia da virus Covid-19
Rispetta sempre la natura, smaltisci la mascherina e i dispositivi di protezione individuale, nella raccolta indifferenziata. La loro dispersione nell'ambiente rappresenta una grave minaccia per gli ecosistemi.
Logo del Parco
Condividi
Home » Visita il Parco » News e Newsletter

Cinghiali: il Parco Cinque Terre fornisce i pastori elettrici

L’Ente Parco, nell'opera di prevenzione e lotta ai danni provocati dai cinghiali, concede in comodato d'uso gratuito il pastore elettrico: un sistema efficace e sostenibile in aiuto al comparto agricolo.

(26 Novembre 2008)

«I cinghiali sono una presenza insostenibile per il paesaggio delle Cinque Terre, che causa ripercussioni negative a livello socioeconomico, su una produzione vitivinicola già di per sé limitata, in un contesto rurale segnato dal forte abbandono del lavoro agricolo.»
Con queste parole Andrea Marsan, consulente scientifico del Parco per il controllo del cinghiale, ha descritto una problematica che interessa molti agricoltori della zona, soprattutto quelli più anziani, già alle prese con pratiche colturali difficili e complesse in un ambiente completamente modellato dall'uomo.
Una lotta, quella contro l'animale selvatico, che ha trovato una soluzione efficace e sostenibile a partire dal 2000, quando il Parco Cinque Terre ha dato il via ad una serie di azioni mediante un piano per il controllo diretto e indiretto, approvato dall'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica del Ministero dell'Ambiente.

«Il Parco provvede in zone specifiche sia ad abbattimenti selettivi che a catture con rilascio. Tuttavia abbiamo appurato, nel corso delle attività di monitoraggio, – spiega Marsan - che la risposta risolutiva risiede nella prevenzione. In questo senso i pastori elettrici sono un sistema sicuro, che riduce sensibilmente la possibilità da parte del cinghiale di accedere alle coltivazioni.»
Si tratta di recinzioni formate da circuiti con cavi alimentati da batterie a basso voltaggio poste lungo i perimetri dei terreni che, tramite una scarica elettrica a 9000 Volt, impediscono l'avvicinamento dei cinghiali senza comportare pericoli per l'uomo e gli animali stessi. 
I motivi per cui il Parco ha scelto di adottare questo tipo di impianto, oltre all'impossibilità di coprire finanziariamente tutte le perdite subite ogni anno, sono il bassissimo impatto ambientale e i tempi ridotti di manutenzione.
L'Ente Parco spinge dunque il pedale dell'acceleratore sul fronte della prevenzione: «l'iniziativa – ha aggiunto Franco Bonanini, presidente del Parco Cinque Terre – si inserisce nel più ampio quadro di interventi che l'Ente, d'intesa con agricoltori e volontari coadiutori al controllo del cinghiale, ha messo in campo per garantire la continuità sui terrazzamenti di attività agricole di rilevante importanza sociale, economica e naturalistica.»

Come fare per ricevere il pastore elettrico
Il pastore elettrico viene concesso in comodato gratuito dall'Ente Parco. E' sufficiente telefonare all'ufficio tecnico competente, al numero 0187 760527, consegnare la documentazione richiesta e, nel giro di pochi giorni, l'incaricato effettuerà un sopralluogo per verificare quale tipo di impianto è maggiormente idoneo rispetto al terreno, suggerendo nel frattempo le modalità di installazione. Una volta installato il sistema verrà provato dallo stesso tecnico e quindi messo in funzione. In caso di guasti o problemi il Parco provvederà alle verifiche o alla sostituzione gratuita dell'impianto.

I materiali dell'impianto
Il materiale consiste in un alimentatore, isolatori, filo elettrico, cartelli di avviso, parafulmine e maniglie e molle per permettere il passaggio di mezzi e persone. Solo i pali di sostegno devono essere predisposti dal proprietario o conduttore dei fondi.
Sono disponibili alimentatori collegabili alla rete elettrica o dotati di pannello solare.

Cinghiali: il Parco Cinque Terre fornisce i pastori elettrici
Cinghiali: il Parco Cinque Terre fornisce i pastori elettrici
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
© 2020 Parco Nazionale delle Cinque Terre
Via Discovolo snc - c/o Stazione Manarola
19017 Riomaggiore (SP) - CF 01094790118
Tel. 0187/762600 - Fax 0187/760040
E-mail: info@parconazionale5terre.it
PEC: pec@pec.parconazionale5terre.it
DNVEMAS
Seguici su: