questionario
ITENFR
 
 
 
Home » Visita il Parco » News e Newsletter

Progetto EMAS e Servizi Ecosistemici per il Parco Nazionale delle Cinque Terre

La sperimentazione condotta nel Parco da ISPRA e Federparchi sulla possibilità di integrare i Servizi Ecosistemici e la loro valorizzazione all’interno del Regolamento EMAS (CE) 1221/09, diventa modello di studio.

(Manarola - Sede Parco Cinque Terre, 09 Maggio 2019) - Attraverso l'analisi di una bozza di Dichiarazione Ambientale del Parco Nazionale delle Cinque Terre, che è in fase di registrazione EMAS, e un lavoro di supporto e confronto sugli aspetti relativi ai Servizi Ecosistemici, si è cercato di definire le azioni più significative per il mantenimento e/o il potenziamento degli stessi da monitorare attraverso il Sistema di Gestione Ambientale EMAS.

Al giorno d'oggi, la questione relativa all'importanza che gli ecosistemi hanno per la sopravvivenza ed il benessere dell'essere umano è ancora poco considerata e riconosciuta. 

Soltanto negli ultimi anni il nostro paese sta affrontando la questione e sta cercando di emanare un'apposita normativa in materia. Questa sperimentazione vuole rappresentare un primo contributo concreto verso l'attuazione del principio di riconoscimento di quanto fatto, nello specifico dagli Enti Parco, al fine di mantenere il valore intrinseco degli ecosistemi e perché l'uomo possa continuare a usufruire dei loro servizi. 

Questo documento ha lo scopo di presentare il lavoro di supporto fornito al Parco Nazionale delle Cinque Terre, da parte di ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e Federparchi, nell'ambito della sperimentazione sulla possibilità di integrare i Servizi Ecosistemici e la loro valorizzazione all'interno del Regolamento EMAS. L'obbiettivo è stato quello di cercare di definire le azioni più significative per il mantenimento e/o il potenziamento dei Servizi Ecosistemici presenti da monitorare attraverso il Sistema di Gestione Ambientale EMAS e di individuare degli orientamenti, validi in generale per i parchi, sulla scelta di tali azioni e degli indicatori da usare per monitorare le stesse.

Il documento è articolato in tre capitoli principali: nel primo viene fornita una visione generale di quelli che sono i Servizi Ecosistemici e la loro classificazione; nel secondo capitolo, si spiega il progetto di sperimentazione in corso tra EMAS e Servizi Ecosistemici dei parchi; nell'ultimo capitolo, dopo una descrizione delle caratteristiche generali del Parco Nazionale delle Cinque Terre, viene descritta l'analisi vera e propria, partendo dai dati iniziali, proseguendo con la metodologia di lavoro e, infine, presentando i risultati ottenuti, da cui sono stati tratti degli orientamenti sulla scelta di azioni e indicatori.

La pubblicazione al PDF link

foto della notizia
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code