questionario
ITENFR
 
 
 
Home » Visita il Parco » News e Newsletter

NEI PARCHI TRA INIZIATIVE E RICORDI (con lo sguardo al patrimonio storico-ambientale e la consapevolezza che i Parchi uniscono )

Riceviamo da Mangia Trekking e volentieri pubblichiamo

(Riomaggiore, 10 Dicembre 2019) - Nei giorni scorsi, nell'ambito del progetto Parchi del Mare e della Montagna, una rappresentanza di "sci-alpiniste", provenienti dal Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi si è incontrata con l'associazione Mangia Trekking. Lo scopo dell'iniziativa, evidenziare che le attività possibili nelle aree protette, oltre checonservare e proteggere un inestimabile patrimonio ambientale, sono anche momento d'incontro, ove nascono amicizie, si valorizza il turismo, e la memoria storica dei luoghi e delle loro genti. Dove alpinismo ed escursionismo oltre che sport divengono una risorsa economico–culturale. Nei giorni insieme, le rappresentanze dei diversi territori, hanno effettuato un breve cammino nei crinali del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano e nelle bianche pietre del Parco Regionale delle Alpi Apuane, poi si sono trasferiti nel Parco Regionale di Porto Venere dove durante il loro percorso, non hanno mancato di recare un saluto a Walter Bonatti, il celebre e grande alpinista italiano che ha voluto questa terra sul mare, quale sua perenne dimora. Molto bello osservare che Federica aveva portato con se, e depositava vicino a Walter, un frammento di pallida roccia dolomitica. Con Mangia Trekking a condurre, prima un piacevole cammino a Vernazza e Monterosso, poi in occasione dell'accensione del presepe più grande del mondo, la consueta, partecipata iniziativa serale-notturna "Dall'altra parte del presepe", tra Riomaggiore e Manarola, nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, si è conclusa l'interessante esperienza degli amici provenienti da diverse Regioni italiane. I quali hanno denominato l'incontro: "nelle terre del mare e della montagna". Insieme, nel salutarsi e darsi appuntamento per nuove esperienze analoghe, hanno sostenuto che ancora una volta, le avventure nelle aree Parco, patrocinate dagli Enti Parco ( nell'occasione da quello delle 5 Terre e dell'Appennino tosco-emiliano, con il supporto di aziende italiane dei settori alpinismo/escursionismo - aku, camp, lizard ), si confermano un patrimonio responsabile e consapevole,da promuovere e conservare.  

 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code