Nel Parco in sicurezza
Indossa sempre la mascherina, rispetta il distanziamento e adotta le misure di autoprotezione per il contenimento dell'epidemia da virus Covid-19
Rispetta sempre la natura, smaltisci la mascherina e i dispositivi di protezione individuale, nella raccolta indifferenziata. La loro dispersione nell'ambiente rappresenta una grave minaccia per gli ecosistemi.
Logo del Parco
Condividi
Home » Visita il Parco » News e Newsletter

I Carabinieri Reparto Parco Cinque Terre denunciano tentata truffa

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa del Reparto Carabinieri Parco Nazionale "Cinque Terre"

(Manarola - Sede del Parco, 19 Febbraio 2021)

DENUNCIATI PER TRUFFA E FALSE DICHIARAZIONI PER OTTENERE I CONTRIBUTI DELL'ENTE PARCO

Durante le verifiche atte ad accertare il possesso dei requisiti per la concessione di contributi finalizzati alla ricostruzione di muri a secco di terreni coltivati, i militari della Stazione Carabinieri Parco Cinque Terre hanno denunciato alcuni richiedenti per i reati di falso in atto pubblico e di tentata truffa.

I militari della Stazione Carabinieri Parco Cinque Terre unitamente ai tecnici incaricati dall'Ente Parco, durante le verifiche condotte ai fini della concessione di contributi per la ricostruzione di muri a secco, hanno denunciato alcuni privati di falso ideologico in atto pubblico e di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, che non saranno quindi loro concesse.

I contributi sono devoluti dall'Ente Parco per il ripristino senza utilizzare cemento o altro legante dei muri crollati a causa delle avverse condizioni meteorologiche dei mesi di novembre e dicembre 2019, ubicati al di fuori dei centri urbani, a sostegno di terreni agricoli effettivamente coltivati. Diversamente da quanto dichiarato per l'ammissione al contributo e cioè di possedere i requisiti previsti, alcuni muri sono stati ricostruiti con l'uso di cemento, in zone non coltivate, all'interno dei centri urbani e crollati in tempi diversi da quelli indicati.

Il comportamento illecito, oltre ad avere conseguenze penali, avrebbe privato gli aventi diritto dei benefici concessi per il mantenimento dei terreni effettivamente coltivati. 

I Carabinieri Reparto Parco Cinque Terre denunciano tentata truffa
I Carabinieri Reparto Parco Cinque Terre denunciano tentata truffa
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
© 2021 Parco Nazionale delle Cinque Terre
Via Discovolo snc - c/o Stazione Manarola
19017 Riomaggiore (SP) - CF 01094790118
Tel. 0187/762600 - Fax 0187/760040
E-mail: info@parconazionale5terre.it
PEC: pec@pec.parconazionale5terre.it
DNVEMASPagoPA
Seguici su: