Loading...
questionario
ITENFR
 
 
 
Home » Visita il Parco » Sentieri e outdoor

502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: storia 
  • Tempo di andata: 1 ore 45 minuti
  • Tempo di ritorno: 1 ore 5 minuti
  • Lunghezza: 2,101 km
  • Dislivello: 528 m

Il percorso 502 prende avvio sulla SP 51 in prossimità del primo tornante per Groppo, in località Piè di Fiesse.
A pochi metri dalla strada si segnala, nei pressi del bivio con il percorso 506V per Groppo, una fontana accanto all'edicola votiva detta della "Madonna del Piaggio". Lasciata a sinistra la biforcazione con 506V, il sentiero risale il crinale dello Zuncone costeggiando vigneti ed incociando il sentiero 532C, addentrandosi poi in un bosco misto castagno-pino, fino ad intersecare il percorso Via dei Santuari (530).


Visualizza a schermo intero     Scarica per Google Earth  

Il percorso si mantiene quindi sempre in salita mentre le aree boschive cambiano e il pino lascia spazio alle roverelle. Pochi metri prima dell'innesto con l'AV5T, in prossimità dello spartiacque in località Sella del Monte Galera (m. 708 s.l.m.m.), si trova anche il capolinea superiore del percorso 585. Attraversata l' AV5T, il percorso 502 prosegue oltre l'area protetta del Parco, fino all'abitato di San Benedetto.

Punti d'interesse:

  • Località attraversate: Piè di Fiesse
  • Vegetazione: Pineta a pino marittimo, castagneto, coltivi
  • Testimonianze etnografiche: Madonna del Piaggio
  • Servizi ed esercizi commerciali di appoggio: Manarola
  • Punti d'acqua: 1 sul bivio col 506v

Altre info su mappe.parconazionale5terre.it:

Percorso 502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera
Percorso 502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera
 
Percorso 502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera
Percorso 502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera
 
Percorso 502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera
Percorso 502 (ex n. 02) Tornate Groppo - Sella M. Galera
 

Si ricorda quindi che la percorrenza sui tracciati del Parco nazionale delle Cinque Terre dovrà sempre avvenire in condizioni meteo climatiche buone, con calzature adatte e da parte di persone dotate di buona pratica escursionistica.

 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code