Nel Parco in sicurezza
Indossa sempre la mascherina, rispetta il distanziamento e adotta le misure di autoprotezione per il contenimento dell'epidemia da virus Covid-19, come previsto dall'Ordinanza del Presidente della Regione nr. 56 del 05/09/2020
Rispetta sempre la natura, smaltisci la mascherina e i dispositivi di protezione individuale, nella raccolta indifferenziata. La loro dispersione nell'ambiente rappresenta una grave minaccia per gli ecosistemi.
Logo del Parco
Condividi
Home » Visita il Parco » Sentieri e outdoor

598-2 (AV5T 1) Telegrafo - Cigoletta

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: archeologia Elevato interesse: storia 
  • Tempo di andata:  2 ore 40 minuti
  • Tempo di ritorno: 2 ore 40 minuti
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Lunghezza: 6.949 km
  • Dislivello: 239 m

Dalla sella del Telegrafo (mt. 513 s.l.m.m.) il sentiero sale fino all'intaglio fra i monti Verrugoli e Bramapane in località "lo Spaccato" nei pressi dei resti di un grande forte militare. Il sentiero ora procede su ampio sterrato con spettacolari vedute sulle Cinque Terre ed ha andamento pressoché pianeggiante fino al valico La Croce dove si incrocia il sentiero 501 che  scende in direzione Riomaggiore; da questo punto il percorso si restinge e risale verso il monte Galera. Nel successivo tratto pianeggiante della Costa Galera il percorso incontra il sentiero 502 che scende a Manarola, nelle vicinanza di una piccola grotta naturale. Dalla selletta di Monte Capri, all'estremità del versante mare della Costa Galera, si raggiunge in poche decine di metri ad un Menhir riverso al suolo. Il sentiero segue un andamento pianeggiante, dapprima rivolto a sud-ovest (versante a mare) in corrispondenza del Monte Capri e di seguito lato Val di Vara sul Monte Cuna. Il sentiero rientra sulle Cinque Terre quando si affronta una ripida discesa alla sella Est del Monte Marvede. In corrispondenza della discesa, presso un cippo di arenaria che reca incisioni, un sentiero non segnato sulla sinistra porta in dieci minuti alla spettacolare vetta del Monte Le Croci  da cui si gode un ampio panorama. Dalla sella Est a quella Ovest del Monte Marvede, si incrociano i sentieri 506 e 587 che scendono rispettivamente a Manarola e Corniglia. Si procede poi tra lecci, cerri e ginestroni lungo un breve tratto pianeggiante fino all'arrivo allo slargo in località Cigoletta (611 s.l.m.m.). Il successivo tratto è in comune con il sentiero 507 Vernazza - Riccò del Golfo.


(foto di: PN Cinque Terre)
 

   Scarica KMZ
Turistico, Escursionistico, Esperto, Chiuso
 

Punti di interesse:

  • Località attraversate: Telegrafo, valico della Croce, sella M. Galera, sella di Cuna, sella Marvede, Cigoletta
  • Vegetazione: Pineta a pino marittimo, lecceta, castagneto
  • Testimonianze Archeologiche: Menhir di Monte Capri
  • Bellezze Architettoniche storico artistiche: Appulso

Altre info su mappe.parconazionale5terre.it:

Si ricorda quindi che la percorrenza sui tracciati del Parco nazionale delle Cinque Terre dovrà sempre avvenire in condizioni meteo climatiche buone, con calzature adatte e da parte di persone dotate di buona pratica escursionistica.

(foto di: PN Cinque Terre)
 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
© 2020 Parco Nazionale delle Cinque Terre
Via Discovolo snc - c/o Stazione Manarola
19017 Riomaggiore (SP) - CF 01094790118
Tel. 0187/762600 - Fax 0187/760040
E-mail: info@parconazionale5terre.it
PEC: pec@pec.parconazionale5terre.it
DNVEMAS
Seguici su: