Il Parco e gli operatori delle Cinque Terre sbarcano alla BIT

12/02/2013

Dal 14 al 17 febbraio 2013, alla Fiera Milano Rho, il Parco, i Comuni e gli operatori delle Cinque Terre invitano visitatori e tour operator al Padiglione 3, stand F16, nello spazio turismo natura.

(Manarola, 12 febbraio 2013) Un piccolo spazio, grande l'offerta turistica. All'appuntamento milanese dedicato al turismo internazionale, il Parco e Area Marina protetta delle Cinque Terre sarà protagonista con un desk all'interno dello spazio tematico dedicato turismo natura.
Quest'anno l'Ente Parco ha rinunciato ad allestire una grande area espositiva privilegiando i contenuti: la qualità dell'offerta e soprattutto una partecipazione di operatori e produttori delle Cinque Terre senza precedenti.

La scelta di una adesione congiunta alla BIT nasce infatti dalla volontà di costruire un percorso condiviso nella promozione e valorizzazione delle risorse del territorio, attraverso la collaborazione tra consorzi e associazioni di commercianti operanti sul territorio e amministrazioni comunali con il Parco Cinque Terre quale soggetto aggregatore del territorio.

Assieme agli amministratori del Parco e dei Comuni di Monterosso, Riomaggiore e Vernazza tutte le attività del settore turistico delle Cinque Terre, compresi i produttori di vino, potranno incontrare stampa specilizzata e tour operator.

Il Parco Nazionale  presenterà, tra gli altri progetti, il Maritime Walking Festival, il festival del camminare nei Parchi di Liguria, Toscana Corsica e Sardegna, nell'ambito del Progetto COREM, che a marzo 2013 offrirà 13 escursioni tematiche alla ricerca delle biodiversità naturalistiche, culturali ed enogastronomiche.

Tra le novità in serbo l'aggiornamento del portale. Entro la primavera il sito sarà tradotto in cinese e francese e avrà la nuova pagina dedicata ai sentieri, attualmente oggetto di operazioni di recupero in vista della stagione turistica.

Nell'ambito delle attività previste a livello locale dal progetto Vitour Landscape, con la collaborazione del Corpo Forestale e del CAI, il Parco Nazionale ha avviato una serie di azioni per la gestione e promozione della rete escursionistica che rappresenta un elemento di forte richiamo turistico.

Sulla base di esperienze di successo già in atto in altre aree della rete dei siti UNESCO inclusi nel progetto, in particolare nella Valle del Reno, è stato possibile rilevare lo stato attuale della rete dei sentieri; acquisire e costruire le conoscenze secondo i requisiti della recente normativa regionale; migliorare l'efficacia della programmazione e pianificazione degli interventi; strutturare database geografici con le informazioni utili alla gestione della rete.

Le informazioni raccolte e gestite nelle banche dati sono state utilizzate per realizzare applicazioni per telefonia mobile e prodotti derivati quali webGIS per la fruizione turistica che offrono ai visitatori la possibilità di organizzare al meglio la visita nell'area protetta.

Il sistema predisposto, basato su tecnologia open source, consente all'utente anche di operare in modalità off-line, aspetto importante visto il grande afflusso di turisti stranieri nell'area che avranno cosi modo di scaricare i dati preventivamente e consultarli anche in seguito.


Facebook Twitter Flickr Youtube Instagram