Nel Parco in sicurezza
Indossa sempre la mascherina, rispetta il distanziamento e adotta le misure di autoprotezione per il contenimento dell'epidemia da virus Covid-19
Rispetta sempre la natura, smaltisci la mascherina e i dispositivi di protezione individuale, nella raccolta indifferenziata. La loro dispersione nell'ambiente rappresenta una grave minaccia per gli ecosistemi.
Logo del Parco
Condividi
Home » Natura » Area Marina Protetta » Fruizione Amp

I Campi Ormeggio dell'Area Marina Protette delle Cinque Terre

Nelle Zone B e C sono individuati stagionalmente I Campi Ormeggio: aree munite di gavitelli biconici bianchi ancorati al fondale riservati esclusivamente ai natanti e imbarcazioni da diporto per la sosta temporanea all'interno dell'AMP.

L'ormeggio ai gavitelli, consentito solo previa autorizzazione per natanti ed imbarcazioni, contribuisce a minimizzare l'impatto antropico sull'ambiente marino.

I campi ormeggio sono collocati principalmente davanti ai borghi delle Cinque Terre, oltre che lungo il litorare.

  1. Zona B Punta Mesco (Punta Gatta): n. 1 ormeggio;
  2. Zona C campo ormeggio Monterosso al Mare: n. 8 ormeggi;
  3. Zona C Monterosso al Mare (P.ta Corone): n. 1 ormeggio;
  4. Zona C campo ormeggio Vernazza: n. 35 ormeggi;
  5. Zona C Corniglia (marina): n. 5 ormeggi;
  6. Zona C Manarola (Palaedo-laghi): n. 3 ormeggi;
  7. Zona C campo ormeggio Manarola: n. 8 ormeggi;
  8. Zona C Riomaggiore (Via dell'Amore): n. 2 ormeggi;
  9. Zona C campo ormeggio Riomaggiore: n. 8 ormeggi;
  10. Zona C Riomaggiore (Diga): n. 3 ormeggi;
  11. Zona B Riomaggiore (Lama Crexia): n. 2 ormeggi;
  12. Zona C campo ormeggio Seno del Canneto: n. 20 ormeggi.

Permessi e autorizzazioni
Sono previste due modalità di autorizzazione: il permesso giornaliero, ottenibile mediante la procedura online o autorizzazione annuale mediante la procedura online.


Regole e modalità di utilizzo Campi Ormeggio

All'interno degli specchi acquei adibiti a campi ormeggio:

  1. è consentito ormeggiare esclusivamente in presenza di condizioni meteomarine favorevoli ed assicurate, secondo le previsioni meteo riportate dai bollettini ufficiali e consultabili sul sito www.meteoam.it: fino a mare forza 2 (poco mosso) e vento forza 2 (brezza leggera);
  2. è consentito l'ormeggio delle sole unità da diporto provviste dell'assicurazione R.C. in corso di validità;
  3. è consentito l'ormeggio di una sola unità al medesimo gavitello;
  4. durante le ore notturne, dalle ore 22.00 alle ore 08.00, è consentito l'ormeggio alle unità da diporto presidiate da personale abilitato alla condotta;
  5. è vietato l'utilizzo di shampoo, detergenti o altra sostanza inquinante;
  6. è consentito l'utilizzo dei wc di bordo, solo ed esclusivamente, se dotati di casse per la ritenzione dei liquami di scolo;
  7. è vietato l'utilizzo di apparecchi sonori ed acustici;
  8. l'uso del motore è consentito solo ed esclusivamente durante le operazioni di ormeggio e disormeggio delle unità da diporto ai gavitelli;
  9. durante la sosta è vietato tenere il motore acceso, compresi eventuali generatori di corrente, salvo quando necessario per ragioni di sicurezza;
  10. è consentita la balneazione esclusivamente in prossimità della propria unità ormeggiata, a motore spento e in assenza assoluta di manovre di altra unità e comunque nell'area compresa nel raggio di roteazione dal punto di ormeggio;
  11. non sono consentite le attività subacquee, con o senza autorespiratore;
  12. non sono consentiti l'ancoraggio, la libera navigazione e la permanenza di unità navali non ormeggiate, la pesca sportiva e ricreativa e la pesca professionale.

E' vietato l'ormeggio delle unità da diporto ai gavitelli riservati alle immersioni subacquee e alle visite guidate subacquee, contraddistinti dal colore rosso-arancio.

Il conducente dell'unità da diporto è l'unico responsabile di qualsiasi danneggiamento al materiale costituente gli ormeggi, inoltre, i conducenti delle unità sono direttamente responsabili della condotta degli occupanti il proprio natante, e sono tenuti a mantenere idonea condotta durante la sosta all'interno dei campi ormeggio.

Le manovre di avvicinamento ai gavitelli di ormeggio e di allontanamento dagli stessi, compreso l'attraversamento del campo ormeggio, devono avvenire a velocità non superiore a 3 nodi.

Al fine di evitare pericoli di collisione durante la sosta nelle ore notturne all'interno dei campi boe è fatto obbligo di tenere accesa la luce di fonda (fanale di fonda, di colore bianco, visibile a 360° per tutto l'orizzonte).

 
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
© 2021 Parco Nazionale delle Cinque Terre
Via Discovolo snc - c/o Stazione Manarola
19017 Riomaggiore (SP) - CF 01094790118
Tel. 0187/762600 - Fax 0187/760040
E-mail: info@parconazionale5terre.it
PEC: pec@pec.parconazionale5terre.it
DNVEMASPagoPA
Seguici su: