questionario
ITENFR
 
 
 
Home » Visita il Parco

FAQ

Domande e Risposte frequenti

In questa sezione troverai una serie di risposte alle domande più frequenti che ci vengono poste dagli utenti e dai visitatori. Per comodità abbiamo suddiviso in TERRA e MARE, i due ambiti di cui l'Ente Parco Nazionale e Area Marina Protetta delle Cinque Terre è gestore.

Se non trovi quello che stavi cercando, scrivici a info@parconazionale5terre.it
Cercheremo di dare una risposta in breve tempo e se la tua domanda sarà ritenuta di pubblica utilità verrà inserita in questa sezione.

TERRA (Parco Nazionale delle Cinque Terre)

1) Quando è aperto il Parco?
L'Area Parco ha un'estensione di 3.860 ettari, con una popolazione di circa 4.000 abitanti e comprende i tre Comuni delle Cinque Terre, Riomaggiore, Vernazza, Monterosso al Mare e una parte ricadente nei Comuni della Spezia (zona Tramonti) e Levanto (zona Mesco) di territorio non abitato.
I confini del Parco non sono recintati: il territorio si può visitare liberamente nel rispetto dei regolamenti in qualsiasi orario e giorno dell'anno.

2) E' necessario prenotare per accedere all'Area Parco?
Non è prevista nessuna prenotazione per accedere all'Area Parco e NON è stato istituito un numero chiuso.

3) Che cos'è la Cinque Terre Card?
I Visitatori del Parco possono utilizzare una carta servizi denomitata "Cinque Terre Card" che raggruppa e offre una serie di attrazioni e agevolazioni per vivere al meglio il territorio, tra le quali: accesso al percorso escursionsitico SVA (Sentiero Verde Azzurro, ex n.2), escursioni tematiche con guide "Cinque Terre Walking Parco" e "Parco Letterario E. Montale", utilizzo del treno per spostarsi tra i borghi, utilizzo dei bus dai paesi alle rispettive frazioni, materiali informativi, wi-fi nei centri accoglienza, utilizzo gratuito dei servizi igienici a pagamento nei borghi delle Cinque Terre e tanto altro ancora.
Visita il link con servizi e tariffe della Cinque Terre Card

4) Dove posso acquistare le Cinque Terre Card?
Le Cinque Terre Card sono acquistabili online al link
opresso gli Info Point del Parco delle Stazioni Ferroviarie dei borghi di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare, compresi La Spezia, Levanto e Riomaggiore in località Lavaccio, nei quali è anche possibile reperire materiali informativi e consigli sugli itinerari e le produzioni tipiche.

5) I sentieri delle Cinque Terre sono a pagamento?
I diritti di accesso al Parco, mediante l'acquisto della Carta Servizi denominata Cinque Terre Card, sono richiesti esclusivamente per la fruizione del Sentiero SVA (Sentiero Verde Azzurro, ex n.2).
I proventi ottenuti dall'acqusito della Cinque Terre Card vengono reinvestiti dal Parco per la manutenzione di tutta la rete sentieristica REL delle Cinque Terre e in progetti di valorizzazione del comparto agricolo.


6) Quali sono i sentieri percorribili del Parco?
Il Parco garantisce la prercorribilità dei sentieri delle Cinque Terre compresi nella REL, Rete Escursionistica Ligure: una ricca rete di percorsi escursionistici che si sviluppa per oltre 120 chilometri con percorsi di costa, mezza costa, crinale e relative arterie verticali di collegamento. Questa ricchezza di sentiericonsente di apprezzare e visitare tutto il territorio grazie ad itinerari escursionistici con diversi di difficoltà e punti di interesse: natura, paesaggio del vino, storia, cultura e spiritualità.
Tutti i sentieri sono consultabili sulla Cinque Terre Hiking Guide

7) Esiste una app per smartphone e tablet con la descrizione dei sentieri?
L'App con la Guida ai sentieri delle Cinque Terre è scaricabile da Apple Store o da Google Play

8) Qual'è il modo migliore di raggiungere il Parco?
Il mezzo di trasporto ideale per raggiungere le Cinque Terre è il treno. Le corse sono frequenti, le tratte molto brevi, i treni locali fermano in tutte le stazioni delle Cinque Terre: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare. Il capolinea è La Spezia, sulla linea Pisa-Genova, dove si fermano tutti i treni a lunga percorrenza. Orari  www.trenitalia.com
E' possibile usufruire della Cinque Terre Card Treno partendo dalla Spezia o da Levanto. Le Cinque Terre sono raggiungibili anche in auto, anche se la difficile orografia e la difficoltà di parcheggio ne sconsigliano l'utilizzo. 

9) Qual'è il modo migliore di muoversi nel Parco?
Nel Parco è possibile sperimentare una mobilità integrata e sostenibile, grazie alla presenza di una ricca rete sentieristica e di una comoda linea ferroviaria che collega tutti e 5 i borghi delle Cinque Terre.
Oltre a ciò sono disponibili bus* che collegano ogni borgo delle Cinque Terre con le rispettive frazioni. L'utilizzo del bus è gratuito per i possessori della Cinque Terre Card
Orari bus aggiornati

*Grazie al servizio bus è possibile raggiungere i principali nodi escursionistici e luoghi di particolare pregio come i Santuari mariani delle Cinque Terre.

10) Dove posso soggiornare nel Parco?

L'Ente Parco si è dotato del Marchio di Qualità 2.0 CETS Fase II per supportare le imprese turistiche in un percorso congiunto di miglioramento delle prestazioni ambientali. Coloro che intendono soggiornare alle Cinque Terre possono scegliere in un'ampia lista di strutture ricettive che hanno intrapreso insieme al Parco un percorso di qualità nel rispetto dell'ambiente e dell'identità locale.

DOVE DORMIRE   DOVE MANGIARE

11) Vorrei lavorare per il Parco, come posso fare?
Il Parco è un ente pubblico di diritto privato; l'accesso a posti di lavoro avviene con concorso pubblico. Consigliamo di verificare nella sezione Amministrazione Trasparente l'eventuale presenza di selezioni in corso.
Per proposte di collaborazione rivolgersi ai singoli servizi di stage vi inviatiamo a scrivere a protocollo@parconazionale5terre.it

12) Cosa fare in caso di emergenze?
In caso di incidenti sui sentieri, avvistamento diretto sul territorio di un incendio boschivo, frana e altre calamità, attenersi alle disposizioni previste contattando i numeri di emergenza nazionali. 

Il Numero Unico Europeo d'emergenza 112:  riceve tutte le chiamate d'emergenza per poi smistarle a Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Soccorso sanitario.

13) Posso campeggiare all'interno del Parco?
Non è possibile campeggiare liberamente nel Parco e non sono presenti aree attrezzate.

13) Si possono effettuare sorvoli con elicotteri e con droni?
Per richiedere l'autorizzazione al sorvolo, anche mediante droni, è necessario inviare all'Ufficio protocollo dell'Ente gli appositi moduli compilati, almeno 15 giorni prima, come da regolamento scaricabile seguedo il percorso
Home » Ente Parco » Attività dell'Ente »  Autorizzazione al sorvolo
PDF Regolamento

PDF Delibera del Consiglio Direttivo n.23 del 03.11.2017

PDF Modulistica

13) Posso portare il cane sui sentieri?
I cani possono essere condotti sempre al guinzaglio. Non possono circolare liberamente per il Parco, perché potrebbero incontrare la fauna selvatica che, anche se non direttamente attaccata dall'animale, può subire un forte stress oppure creare problemi di sicurezza, in particolare sui sentieri spesso molto stretti e con forte pendenza.

15) Si possono raccogliere fiori, piante e frutti?
No. Nel territorio del Parco nazionale è vietata la raccolta e il danneggiamento della flora spontanea, del bosco e della macchia mediterranea, fatte salve le esigenze connesse con il mantenimento delle attività agricole tradizionali. Sono consentiti il pascolo e la raccolta dei prodotti del sottobosco, nel rispetto delle normative, degli usi civici e delle normative locali. Per la raccolta dei funghi occorre rispettare il Regolamento per la disciplina della raccolta dei funghi nel Parco nazionale delle Cinque Terre.

16) Quando piove i sentieri sono percorribili?
In caso di pioggia i sentieri delle Cinque Terre diventano particolarmente scivolosi e difficili da percorre anche per persone dotate di buona pratica escursionistica.  In caso di maltempo l'Ente Parco sconsiglia di intraprendere qualsiasi tipo di escursione.
In caso di allerta di livello Gialla, Arancione e Rossa, dichiarata dal servizio di Protezione civile della Regione Liguria, scattano le misure di autoprotezione come dai piani di protezione civile dei comuni di Riomaggiore, Vernazza e Monterosso.
In caso di allerta Arancione e Rossa l'Ente Parco interrompe la vendita della Carta Servizi Cinque Terrre Card, mantenedo il presidio degli operatori nei punti informazione in loco all'imbocco dei tratti del sentiero SVA da Corniglia a Vernazza e da Vernazza a Monterosso.

17) Si può dare da mangiare alla fauna selvatica?
No. La fauna selvatica è patrimonio indisponibile dello Stato ed è tutelata nell'interesse della comunità nazionale ed internazionale, perciò la cura degli animali feriti o debilitati è affidata ad enti pubblici preposti allo scopo e non all'iniziativa privata.

MARE (Area Marina Protetta delle Cinque Terre)

1) Che cosa è un'area Marina Protetta
L'Area Marina Protetta delle Cinque Terre è stata istituita con Decreto del Ministero dell'Ambiente del 12 dicembre 1997 e comprende i Comuni di Riomaggiore, Vernazza, Monterosso e per una piccola porzione Levanto. La sua istituzione è prevista da due leggi nazionali: Disposizioni per la difesa del mare (n. 979 del 31 dicembre 1982) e Legge Quadro sulle Aree Protette (n. 394 del 6 dicembre 1991).
La finalità dell'Area Marina, che comprende due zone A di riserva integrale e due zone B di riserva generale a Punta Mesco e Capo Montenero è quella di tutelare e valorizzare le caratteristiche naturali, chimiche, fisiche e della biodiversità marina e costiera, anche attraverso interventi di recupero ambientale, avvalendosi della collaborazione del mondo accademico e scientifico.

2) Quali sono le coordinate che delimitano l'Area Protetta?

PDF Coordinate AMP Cinque Terre

Mappa

3) In che modo posso richiedere le AUTORIZZAZIONI all'esercizio delle attività consentite nell'AMP dal Disciplinare Integrativo al regolamento di esecuzione ed organizzazione dell'rea marina protetta "Cinque Terre" (REO)?
I soggetti interessati devono presentare domanda all'Ufficio Protocollo dell'Ente, compilando gli appositi moduli e allegando la documentazione richiesta dal PDF Disciplinare Integrativo al regolamento di esecuzione ed organizzazione dell'area marina protetta "Cinque Terre" (REO).
Le autorizzazioni annuali vanno consegnate a mano all'ufficio Protocollo dell'Ente, in via Discovolo snc, presso gli uffici della Stazione Ferroviaria, dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle ore 12 e 30 o spedite in busta chiusa al medesimo indirizzo.

Richiesta autorizzazioni annuali

Richista permessi giornalieri

PDF Schema corrispettivi

Sintesi attività consentite all'interno dell'Area Marina Protetta e relativi regolamenti

4) Quali sono le categorie che possono richiedere le autorizzazioni annuali?

RESIDENTE: Residente in un Comune ricadente nell'AMP (Riomaggiore, Vernazza, Monterosso al mare, Levanto)
EQUIPARATO: Possessore di abitazione in un Comune ricadente nell'AMP o che ha risieduto per almeno 10 anni in uno di essi alla data dell'entrata in vigore del Regolamento di Disciplina 20 luglio 2011
NON RESIDENTE: Non residente in un Comune ricadente nell'AMP
IMPRESE COMMERCIALI

5) È consentita la balneazione all'interno dell'Area Marina Protetta?
Si è consentita liberamente nelle Zone B (riserva parziale) e C (riserva generale)
Mappa

6) Con quale tipo di unità navale posso accedere all'Area Marina Protetta?
L'accesso all'Area Marina è vietato alle navi da diporto (LFT >24 metri)
Nella Zona C la navigazione è consentita liberamente (senza autorizzazione) a natanti (LFT< 10 metri) e imbarcazioni (LFT < 24)
Nelle Zone B la navigazione è consentita previa autorizzazione a natanti (LFT< 10 metri) e imbarcazioni (LFT < 24)
Nelle Zone A la navigazione è consentita solo ai residenti dei Comuni dell'Area Marina Protetta delle Cinque Terre, ed equiparati, previa autorizzazione, esclusivante a remi, pedali, vela.

6) E' possibile pescare nell'AMP?
Nella Zona C la pesca ricreativa e sportiva è consentita, previa autorizzazione, ai NON residenti, esclusivamente da terra. (Art. 26 comma 10 del regolamento di esecuzione)
Sempre nella Zona C, per i RESIDENTI dei Comuni dell'Area Marina Protetta delle Cinque Terre ed EQUIPARATI, la pesca sportiva è consentita, previa autorizzazione, sia da terra sia dall'unita navale. (Art. 26 comma 8)
Nelle Zone B la pesca sportiva e ricreativa è consentita, previa autorizzazione, SOLO ai residenti dei Comuni dell'Area Marina Protetta delle Cinque Terre, (Art. 26 comma 7)


7) E' consentita la pesca subacquea nell'AMP?

La pesca subacquea è vietata in tutta l'Area Marina Protetta delle Cinque Terre.
 
8) E' possibile fare immersioni subacquee nell'AMP?
E' possibile effettuare le immersioni subacquee individuali, previa autorizzazione, nelle ZONE B e nella Zona C dal 1° Maggio al 31 Ottobre di ogni anno. (Art 18 comma 2 e 4 del regolamento)
E' inoltre possibile effettuare le immersioni subacquee rivolgendosi a Diving autorizzati dall'AMP Cinque Terre
Diving autorizzati e itinerari subacquei

9) Si può ancorare nell'AMP?
L'ancoraggio è consentito, previa autorizzazione, sia annuale che giornaliera, in aree individuate dall'Ente nella Zona C.

10) Si può ormeggiare nell'AMP?
L'ormeggio delle unità da diporto è consentivo, previa autorizzazione, nella Zona C e nelle Zone B, sia giornaliera che annuale, ai gavitelli predisposti dall'Ente Parco.
PDF Mappa punti ormeggio

11) Quale velocita' di navigazione posso sostenere all'interno dell'AMP?

Se sei in zona b la navigazione è consentita a velocita' non superiore a 5 nodi in assetto dislocanteM; se sei in zona c la navignazione e' consentita a velocità non superiore ai 5 nodi entro in 300 metri dalla costa e non superiore ai 10 nodi oltre i 300 metri dalla costa

11) Cosa fare in caso di emergenza in mare?
In caso di necessità chiamare il numero di emergenza in mare 1530 della Capitaneria di Porto: gratuito e attivo 24 ore al giorno su tutto il territorio nazionale.

12) Se vediamo delle tartarughe marine e dei delfini cosa dobbiamo fare?
Osservarli senza disturbarli, meglio se con il binocolo; evitare di avvicinarsi troppo; ridurre la velocità o fermare il motore; evitare di tuffarsi vicino. Se riteniamo siano feriti o morti, avvisiamo il Corpo delle Capitanerie di Porto. Per invio foto e segnalazione di avvistamento scrivere a info@parconazionale5terre.it

 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code