questionario
ITENFR
 
 
 
Home » Ente Parco » Attività dell'Ente » Programmazione Europea

RELIFE

''Re-establishment of the Ribbed Limpet (Patella ferruginea) in Ligurian MPAs by restocking and controlled reproduction'' - LIFE 2015 Nature and Biodiversity

Sintesi del progetto: Patella ferruginea è specie a rischio di estinzione per le sue abitudini di vita che la espongono a differenti pericoli per lo più conseguenti ad azioni antropiche. La fascia del litorale costiero abitata da P. ferruginea è quella del mesolitorale superiore e sopralitorale, zona di facile accesso e soggetta all'inquinamento superficiale, il più diffuso. A questo concorre la sua biologia riproduttiva e il suo sviluppo che ne fanno una specie a lenta crescita e a basso tasso riproduttivo.I pericoli cui è soggetta la specie qualora venisse reintrodotta lungo una fascia costiera idonea oggi privata della presenza di questa specie, in senso generale, a livello della costa ligure sono in ordine d'importanza:
- prelievo per consumo umano o per utilizzo come esca nella pesca ricreativa;
- inquinamento superficiale legato alla presenza di idrocarburi e, in misura minore, di prodotti fecali.
Con questo progetto si intende prelevare individui di Patella ferruginea dall'AMP di Tavolarae con il supporto dell'Università di Genovare-introdurla  lungo la costa ligure presso l'AMP di Bergeggi, AMP Cinque Terre e AMP di Portofino.

Capofila: AMP Portofino

Partner: AMP Bergeggi, AMP Cinque Terre, AMP Tavolara, Università di Genova, SOFTECO.

Durata: 4 anni (ottobre 2016 - settembre  2020).

Budget Totale del progetto: € 1.247.106,00

Budget AMP Cinque Terre:
€ 95.337,00

Azioni previste: Ripristinare una popolazione di Patella ferruginea all'interno dell'area di massima protezione (Zona A) nell'AMP di Portofino, Bergeggi e Cinque Terre. Definire un protocollo di procedure per il trasferimento di un numero di campioni da zone ad alta densità a zone a scarsa densità. Definire un protocollo di procedure e tecnologie per la riproduzione controllata di individui e per garantire la disponibilità di novellame per il ripopolamento di nuove aree. Aumentare la conoscenza e la consapevolezza ambientale dei cittadini e dei portatori di interesse, grazie ad una comunicazione efficace e ad attività coinvolgenti, per dimostrare il valore ambientale delle aree protette e il possibile impatto del ripopolamento attivo.

Stato del progetto: avviato
 
share-stampashare-mailshare-twittershare-facebookQR Code